Morte a Posillipo

Morte a Posillipo
Fino a che punto puoi spingerti per combattere il male?

A pochi chilometri da Napoli, c’è un lago, non molto grande e poco conosciuto: il Lago Patria. In una villetta cadente che si specchia nelle sue acque trova rifugio Massimo, un quindicenne in fuga. I suoi genitori sono stati uccisi, ma nessuno li piange: suo padre Rocco era un boss della malavita locale odiato da molti. Sua madre Roberta, psicolabile e depressa, sembrava predestinata a una fine prematura, e solo Massimo soffre per la sua perdita. Nell’elegante attico di Posillipo in cui si è consumato il delitto non si avverte la mano della criminalità organizzata, ma l’esplosione di dinamiche familiari perverse. Il pensieroso Commissario Alessandro Soranno e il suo Vice Claudio Giglio devono risalire alla verità, ma a sorpresa scopriranno che questa urta contro le loro coscienze, e li costringe a fare un salto nel passato.

Prodotti correlati

La promessa di Julia
La ragazza invisibile
L'inganno di cristallo
La sorvegliata

La sorvegliata

A.K. Goodenough
Io non posso uccidere

Io non posso uccidere

Giulio Galli
Bora nera

Bora nera

Salvo Bilardello