La natura della passione

Della vita del poeta Lucrezio si sa quasi soltanto una cosa: San Girolamo riferisce che «perse il senno a causa di un filtro d’amore». Quindi, a ragion veduta, Lucrezio può essere senz’altro definito un esperto delle cose d’amore. Nel De rerum natura mostra infatti di saper illustrare con precisione i segni e i sintomi della follia amorosa: una «delirante speranza che spesso è rapita dal vento», «una piaga segreta» che fa disperdere energie, consumando corpo e mente, specie quando entrambi sono in ozio. Unici rimedi alla follia dell’amore sono la ragione e la filosofia.